top of page

Progetto M.E.S.I.
Monitoraggio-Espansione-Sciacallo-Italia

Coordinatore del progetto: Simone Rutella

Progetto di raccolta dati sul territorio nazionale.

Se vuoi tesserarti puoi farlo cliccando qui

438913833_122123554754251659_311184774602372079_n.jpg
UNIN 5.png
files.jpg

La raccolta di dati sullo sciacallo dorato in Italia utilizzando le fototrappole è utile ed importante per diversi motivi:

    1. Monitoraggio della popolazione: Le fototrappole consentono di raccogliere dati sulla presenza, la distribuzione e l'abbondanza dello sciacallo dorato in diverse aree. Queste informazioni sono fondamentali per monitorare la popolazione e comprendere come questa specie si sta diffondendo nel territorio italiano. Il monitoraggio regolare aiuta a valutare lo stato di conservazione della specie e a prendere eventuali misure di gestione e protezione.

    2. Conoscenza dell'habitat e dell'ecologia: Le fototrappole possono rivelare informazioni sulle preferenze di habitat dello sciacallo dorato, come le zone di foraggiamento, i corridoi di spostamento e le aree di riproduzione. Questi dati aiutano a comprendere meglio le esigenze ecologiche della specie e a identificare le aree che richiedono particolare attenzione per la conservazione.

    3. Interazioni con altre specie: Le fototrappole possono catturare immagini di diverse specie animali che interagiscono con lo sciacallo dorato. Queste informazioni sono preziose per studiare le dinamiche delle comunità ecologiche, come le relazioni predatore-preda e le interazioni competitive. Inoltre, possono rivelare potenziali impatti negativi o positivi dello sciacallo dorato sulla fauna locale.

    4. Educazione e sensibilizzazione: La raccolta di dati tramite fototrappole può essere un'opportunità per coinvolgere il pubblico e creare consapevolezza sulla conservazione del patrimonio naturale italiano. Le immagini catturate dalle fototrappole possono essere utilizzate per scopi educativi, come mostre, presentazioni e materiali divulgativi, contribuendo a promuovere la comprensione e l'apprezzamento per la fauna selvatica.

       

La raccolta di dati sullo sciacallo dorato in Italia per ricerche scientifiche è utile ed importante per diversi motivi:

    1. Contributo alla conoscenza scientifica: La raccolta di dati sullo sciacallo dorato in Italia consente di ottenere informazioni preziose sulla biologia, l'ecologia, il comportamento e l'adattamento di questa specie. Tali dati possono arricchire la conoscenza scientifica sullo sciacallo dorato in generale e sulla sua popolazione specifica in Italia. Ciò può fornire una base solida per ulteriori studi e approfondimenti.

    2. Conservazione e gestione: Le ricerche scientifiche basate sulla raccolta di dati sullo sciacallo dorato aiutano a valutare lo stato di conservazione della specie e a identificare le minacce e le sfide che essa affronta. Queste informazioni sono fondamentali per sviluppare e implementare strategie di conservazione efficaci. Inoltre, i risultati delle ricerche scientifiche possono guidare le decisioni di gestione delle popolazioni, come l'adozione di misure di protezione dell'habitat e la gestione delle interazioni con altre specie.

    3. Monitoraggio delle popolazioni: La raccolta di dati scientifici sullo sciacallo dorato consente di monitorare le variazioni nella sua presenza, abbondanza e distribuzione nel tempo e nello spazio. Questi dati possono aiutare a identificare le tendenze di popolazione, i cambiamenti nell'ambiente e i fattori che influenzano la dinamica della specie. Il monitoraggio regolare delle popolazioni è essenziale per valutare l'efficacia delle misure di conservazione e adattare le strategie di gestione di conseguenza.

    4. Indicatore dell'ecosistema: Lo sciacallo dorato è una specie che occupa una posizione chiave all'interno degli ecosistemi. Le ricerche scientifiche sulla specie possono aiutare a comprendere meglio il suo ruolo ecologico e le interazioni con altre specie. Queste informazioni sono fondamentali per valutare l'integrità e il funzionamento degli ecosistemi, nonché per monitorare eventuali cambiamenti e perturbazioni.

    5. Comunicazione e sensibilizzazione: I risultati delle ricerche scientifiche sullo sciacallo dorato possono essere comunicati alla comunità scientifica, agli enti gestori, ai decisori politici e al pubblico. Questa comunicazione efficace può aumentare la consapevolezza sulla specie, promuovere l'apprezzamento per la biodiversità e sollecitare azioni di conservazione. Inoltre, la divulgazione dei risultati scientifici può stimolare ulteriori ricerche e collaborazioni tra scienziati e istituzioni.

Complessivamente, la raccolta di dati sullo sciacallo dorato in Italia per ricerche scientifiche fornisce una base solida per la conservazione, la gestione e la comprensione di questa specie. I risultati delle ricerche possono contribuire alla conoscenza scientifica, al monitoraggio delle popolazioni, alla valutazione dell'ecosistema e alla sensibilizzazione sulle questioni legate alla conservazione.

Bene, e per partecipare al progetto come funziona?

Partecipare al progetto è semplice, divertente e alla portata di tutti ma bisogna avere :

1) Tanta pazienza

2) Spirito di collaborazione

3) Amore per la natura

Per iniziare invia una mail a mesi.unin.info@gmail.com  contentente i seguenti dati:

1) nome-cognome

2) [Facoltativa] Numero tessera UNIN 

3) Localita' in cui intendi eseguire la ricerca/monitoraggio

4) Numero di dispositivi (Fototrappole) che intendi utilizzare per il progetto M.E.S.I.

A questo punto riceverai in risposta i protocolli di raccolta dati, una serie di informazioni utili ed il tuo link privato della cartella condivisa dove periodicamente dovrai inserire i dati (catalogati) raccolti.

FAQ:

1) I dati che raccolgo e che carico sulla cartella sono consultabili anche dagli altri operatori?

 

No, la cartella che riceverai via mail è personale e solo tu e il coordinatore del progetto potete accedervi.

Ogni operatore ha una sua cartella privata.

2) Parte del materiale raccolto potra' essere condiviso sui social? Da chi? 

Il materiale (video/foto) raccolto potra' essere usato da UNIN per promuovere il progetto sui vari canali social e su questo sito ufficiale.

Al contrario, qualora l'operatore volesse condividere sui propri canali social dei video utili al M.E.S.I., sarebbe meglio che contattasse prima Simone Rutella, il coordinatore del progetto per accertarsi che i video o le foto scelte non possano in qualche modo compromettere la sicurezza del campo di lavoro (Bracconieri ecc). Inoltre per evitare che i dati raccolti vengano utilizzati da terzi è utile l'utilizzo della filigrana UNIN che avrai ricevuto nella mail contenente tutto il materiale.

3) Qualora vengano fatte delle pubblicazioni scientifiche riguardanti il progetto, verrà fatto il mio nome?

Se all'interno della ricerca si citano dei dati che hai raccolto anche tu allora sì, il nome verrà fatto sempre salvo indicazioni diverse.

4) Se smetto di partecipare al progetto, i dati che ho fornito possono ancora essere utilizzati?

Si, anche se deciderai di non far più parte di questo progetto di raccolta dati, UNIN avrà la facoltà di utilizzarli per gli scopi sopracitati tra cui la ricerca scientifica.

5) Posso collaborare con altri operatori del M.E.S.I. vicini o lontani dalla mia zona?

Assolutamente si, tutti gli operatori sono liberi di interagire tra loro e di accordarsi per eventuali uscite nonché decidere di utilizzare una sola cartella condivisa che verrà creata appositamente previo richiesta.

bottom of page